SCUOLA DI
ARCHITETTURA URBANISTICA INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI

Mario Bellini. Il disegno del progetto

Mostra

Mario Bellini. Il disegno del progetto

MARIO BELLINI

Il disegno del progetto 

 

12 Settembre – 5 Ottobre 2018

 

PRENOTA LA TUA VISITA GUIDATA - 27/09/2018 - H 17:00

 

Galleria del progetto

Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni

Politecnico di Milano, via Ampère 2 Milano

 

 

Mostra a cura di | Curatorship

Camilla Casonato, Marco Muscogiuri

 

Comitato Scientifico |  Scientific Commitee

Marco Biraghi, Rossella Salerno

Camilla Casonato,  Marco Muscogiuri

 

Progetto dell’allestimento  | Exhibition Design

Mario Bellini Architects

 

Prestatori | Lenders

Archivio Mario Bellini 

 

Progetto grafico | Graphic Design

Marco Vedoà

 

Realizzata con il contributo di  |  Supported by

Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito  (ABC)

Dipartimento di Architettura e Studi Urbani (DAStU)

Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni

 

Ringraziamenti  |  Acknowledgements

Mario Bellini, Raffaele Cipolletta, Elena Marco, Veronica Guarriello, Matteo Armenante, Mario Bellini Architects 

 

Patrocinio |  under the patronage of

Unione Italiana Disegno - UID  

 

La mostra presenta oltre duecento tra schizzi e disegni realizzati da Mario Bellini e dal suo studio negli ultimi quarant’anni, riguardanti alcuni dei progetti più significativi sviluppati nella sua lunga e prolifica carriera: una rassegna introduttiva che spazia dal design all’architettura, con alcune divagazioni di fantasia; quattro progetti architettonici, disposti cronologicamente; nove progetti di design d’arredo.

Dalle sequenze di disegni, testimoni di tanti percorsi progettuali compiuti da Bellini, emerge con evidenza il ruolo che ha avuto e conserva tuttora il disegno come luogo del progetto: strumento di ricerca, di pensiero, di disamina del reale; efficace mezzo di comunicazione per visualizzare, verificare e condividere un’idea; potente ausilio della memoria, che rimanda a quel personale repertorio di immagini e riferimenti, stratificato nel tempo, a cui è possibile ricorrere – anche inconsciamente – ogniqualvolta si intraprenda un nuovo percorso interpretativo o progettuale.

La mostra è anche occasione per una riflessione sullo sviluppo degli strumenti del disegno e della rappresentazione dell'architettura dall'analogico al digitale, laddove lo schizzo resta l’irrinunciabile elemento di continuità nell'euristica del progetto.

 

 

Mario Bellini è figura di spicco nel panorama internazionale dell’architettura e del disegno industriale. 

Ha ricevuto 8 volte il Compasso d’Oro e 25 sue opere sono nella collezione permanente del MoMA di New York, che gli ha dedicato una retrospettiva nel 1987. È stato direttore di “Domus” dal 1985 al 1991. Ha progettato allestimenti di mostre d’arte e di architettura in tutto il mondo. Dal 1980 si dedica prevalentemente all’architettura. 

Tra i suoi edifici più noti vi sono il Centro Espositivo e Congressuale di Villa Erba a Cernobbio (Como), il Quartiere Portello di Fiera Milano, il Tokyo Design Center, la National Gallery of Victoria di Melbourne, gli Headquarters della Deutsche Bank a Francoforte, il Museo della storia della Città di Bologna, il Département des Arts de l'Islam al Louvre di Parigi, il Centro Congressi al Portello di Milano. 

Nel 2004 è stato insignito della Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica per la diffusione del design e dell’architettura nel mondo. Nel 2015 la Triennale di Milano gli ha assegnato la Medaglia d’Oro alla carriera per l’architettura, e nel 2017 gli ha dedicato una mostra retrospettiva.