SCUOLA DI
ARCHITETTURA URBANISTICA INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI

20-09 Stratificazioni contemporanee: nuove strutture per il sito archeologico dell’Isolino Virginia

Mostra

Venerdì 20 Settembre alle ore 17 verrà inaugurata presso i Musei Civici di Varese, Villa Mirabello, la mostra:
STRATIFICAZIONI CONTEMPORANEE: NUOVE STRUTTURE PER IL SITO ARCHEOLOGICO DELL’ISOLINO VIRGINIA


La mostra sintetizza l’attività progettuale di due Laboratori didattici della Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano:

  • LABORATORIO DI PROGETTAZIONE FINALE (prof. Susanna Bortolotto, prof. Paolo Gasparoli, prof. Fabio Zangheri), III anno, Scienze dell’Architettura;

  • LABORATORIO DI PROGETTO E COSTRUZIONE DELL’ARCHITETTURA (prof. Paolo Gasparoli, prof. Roberto Felicetti), I anno, Laurea Magistrale in Architettura.


Saranno presenti (salvo imprevisti): il Sindaco di Varese Avv. Galimberti, Il Soprintendente Arch. Luca Rinaldi, la Preside Scuola AIUC Prof. Ilaria Valente, la Presidente dell'Ordine Architetti di Varese Arch. Elena Brusa Pasquè, il Direttore dei Musei Civici Dott. Daniele Cassinelli, l'archeologa Dott.ssa Barbara Cermesoni.

info


L’isolino Virginia sul lago di Varese (387 m s.l.m) ricade nel comune di Biandronno (VA) pur essendo di proprietà del Comune di Varese e presenta una superficie di circa 9.200 mq. La terraferma sul versante a Ovest dell’isolino dista circa 20 metri.
L’isolino Virginia e’ un importante centro per l’archeologia preistorica a livello europeo e rappresenta per la città di Varese un patrimonio che andrebbe meglio valorizzato.
Attualmente sull’isolino, nel villino appartenuto a Virginia Ponti, vi è la sede di un museo inaugurato nel 1974 (distaccamento dei Musei civici di Villa Mirabello a Varese) nel quale sono esposti diversi reperti rinvenuti soprattutto a seguito degli scavi Bertolone del 1957.
Le scoperte e gli studi di archeologia preistorica diedero origine al primo Museo civico della città di Varese. Per aspetti di carattere ambientale, storico e didattico l’isolino potrebbe diventare un vero e proprio fulcro di interesse per Varese e non solo. L’iniziativa di seguito esposta, articolata nei suoi vari aspetti, ha l’obiettivo di valorizzare l’Isolino Virginia affinché diventi una delle maggiori attrattive culturali della provincia di Varese.
Al centro dell’isola si propone di riportare nuovamente alla luce i reperti degli impalcati lignei (circa 3000 a.c.) rinvenuti in seguito agli scavi Bertolone del 1957 ma successivamente reinterrati. Si propone quindi di costruire una o più strutture di riparo per i reperti, strutture che devono essere assolutamente riconoscibili nel carattere e nei materiali usati (per esempio strutture leggere in ferro e vetro simili a serre) imitando per taluni aspetti la forma e le dimensioni ipotetiche delle capanne che sorgevano sull’isolino. Analogamente, si propone di riportare alla luce, di conservare e valorizzare “in sito” eventuali altri reperti che dovessero essere scoperti in successive operazioni di scavo.
(fonte http://www.bertolinigalli.com/2003/virginia/)

Files:
Invito_web_light.jpg814 K